Facebook ha rimosso ogni inserzione pubblicitaria riguardo a Google+

Facebook AdsFacebook ha paura di Google+, a prescindere dalle opinioni di quanti sostengono che il social network di Google non possa competere sullo stesso livello di Facebook. Oltre a bloccare tutte le applicazioni per esportare i contatti e importarli su Google+, il social network di Mark Zuckerberg ne ha rimosso le inserzioni pubblicitarie.

E, tanto per evitare altri tentativi di pubblicizzare Google+, ne ha bandito l'investitore: Michael Lee Johnson, uno sviluppatore, aveva pubblicato un'inserzione su Facebook per accrescere le proprie “cerchie” di G+. Tutte le campagne pubblicitarie precedenti sono state rimosse e il profilo personale è irrimediabilmente cancellato.

La decisione di Facebook, per quanto possa essere impopolare, è del tutto legittima. Tra i termini d'utilizzo del social network, riguardo alla pubblicità, un passaggio afferma che Facebook può rimuovere qualunque promozione possa ledere al proprio business. Johnson ha osato troppo sponsorizzando la concorrenza e l'hanno censurato.

Via | ZDNet

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: