Blogger non verrà mai «inghiottito» da Google+, parola di... Twitter

Evan WilliamsBlogger non diventerà Google Blog: nonostante le indiscrezioni degli ultimi giorni, il servizio di blogging dovrebbe mantenere il proprio nome. È anche l'auspicio di Evan Williams, co-fondatore di Twitter e creatore di Blogger. Google+ «inghiottirà» molte delle piattaforme acquisite dalla multinazionale negli ultimi anni, non tutte.

Orkut è un esempio della politica di Google. L'interfaccia di Blogger ha appena subito l'ennesimo rinnovamento e l'impronta del layout di Google+ è evidente. Tuttavia, l'azienda non ritiene opportuno cambiarne il nome in Google Blogs. Forse anche per preservare Google Blog Search da eventuali confusioni. Lo stesso vale per YouTube.

Nell'intervista rilasciata a GigaOM, Williams ha proposto una digressione sul blogging. La crescita dei social network ha spostato l'attenzione dai blog. Però Blogger, WordPress, ecc. godono di ottima salute: un cambio di marchio sarebbe controproducente per Google. Non solo perché il logo di Blogger è «tra i migliori» del web 2.0.

Fotografia | Joichi Ito (via Flickr)

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: