Gidsy.com, la piazza di scambio per esperienze interessanti

Edial è un giovane casinista della scena new media di Amsterdam: stufo di studiare, ha lanciato diverse startup negli ultimi anni, ora sta a Berlino. Leggete qui una sua intervista in inglese. Lo ho ascoltato presentare al Lift di Marsiglia il suo ultimo progetto che va online tra un mesetto: Gidsy (una specie di Etsy per fare cose divertenti e interessanti).

Edial presentati per i nostri lettori.

Mi chiamo Edial Dekker, ho fondato una startup di nome Gidsy, un marketplace per esperienze autentiche - come per esempio lezioni di cucina, escursioni, ristoranti pop-up. E' una piazza di scambio dove si pubblicano annunci e poi il pubblico decide come seguirli, votarli, recensirli e ovviamente prenotarli.

Come fate per la tassonomia, la classificazione?

Per prima cosa cerchiamo di offrire una cassetta degli attrezzi adeguata a chi desidera promuovere i propri eventi. Ovviamente non possiamo prevedere tutto quello che verrà proposto su Gidsy, anzi speriamo di andare nella direzione della novità, ossia di veder succedere cose che non ci aspettiamo, esperienze ed eventi cui non avevamo pensato, cose nuove. Ci saranno sicuramente categorie predefinite, ma sarà molto rivolto a quanto succede nel momento stesso in cui sei sul sito, in quel lasso di tempo diciamo così "imminente": ti trovi a Marsiglia, ecco, cosa puoi scegliere per oggi o domani su Gidsy, che sia proposto localmente e subito o sulla base di un calendario? Poi ci sarà una parte dove emergono le esperienze più vitali, quelle che ricevono più interazione da parte degli utenti.

Come avete fatto a trovare le prime cento esperienze, quelle con le quali lanciare la piattaforma?

Non abbiamo lanciato ancora. Ora abbiamo quasi mille registrazione, centocinquanta venditori. La settimana prossima andiamo in beta per gli organizzatori, e potranno creare gli annunci provando effettivamente la piattaforma. Inizieremo da Berlino, dato che siamo basati lì. Poi tra un mesetto apriremo al pubblico e si potranno inserire e prenotare le proposte in tutto il mondo.

Esistono siti simili sul mercato? Penso a tutte quelle specie di agenzie che ti offrono ad esempio il volo in paracadute, o la discesa in kayak, il bungee jumping - le esperienze principalmente di avventura che si possono regalare.

No, non c'è ancora qualcosa di veramente simile a noi. Tu citi organizzazioni grosse, una cosa in cui noi non crediamo proprio, intermediari di pacchetti standard, sono noiosi, non c'è esperienza personale, non sono nicchie. Noi puntiamo ad una rete peer to peer, a cose autentiche che vivi con persone locali.

Pensate ad offerte one off, ossia esperienze che non si possono ripetere più di una volta?

Sì sicuro, ad esempio per le feste, vogliamo vedere eventi specifici per le ricorrenze, cose che altrimenti non sarebbero state create, quindi esperienze che nascono per una piattaforma come Gidsy, non standardizzate.

Il vostro business model?

Prendiamo una percentuale sulla transazione: gestiamo prenotazione e pagamento e trasferiamo la somma solamente dopo che l'esperienza è andata a buon fine.

Avete finanziamenti?

Stiamo chiudendo un round, ad oggi stiamo facendo bootstrapping senza capitale. Siamo in cinque, tre i fondatori. Negli ultimi due anni abbiamo gestito un nostro studio di interactive design a Berlino. Mio fratello è uno dei fondatori, Phillip è il CTO, siamo un team forte.

Qualcos'altro da dire ai nostri lettori?

Registratevi su Gidsy, tra poco daremo l'accesso in anteprima!

  • shares
  • +1
  • Mail