Google Chrome migliorerà la gestione della memoria col prossimo aggiornamento

chrome-memoria.jpg

Google Chrome è uno dei browser più diffusi attualmente sul mercato, ma se c'è un difetto che proprio i suoi utenti non riescono a mandare giù, questo è la gestione della memoria RAM da parte dell'applicazione.

Anche se nel caso limite dei PC più vecchi Chrome è in grado d'impallare l'intero sistema, fino a questo momento la cosa non sembrava interessare particolarmente a Google, che per fortuna ha deciso di correre ai ripari: la versione 45 di Chrome riuscirà infatti a pulire meglio la RAM non usata, con miglioramenti che l'azienda americana quantifica nell'ordine del 10%, con picchi fino al 25% in casi come quello di Gmail.

Il nuovo Chrome potrà anche dare una priorità ai tab aperti in fase di ripristino, permettendo così all'utente di tornare rapidamente a ciò che stava facendo prima di un crash di sistema o di una chiusura errata della finestra.

Nel caso in cui il PC abbia poca RAM residua, Chrome smetterà inoltre di ricaricare tutti quanti i tab, concentrandosi solo su quelli più importanti.

Via | Neowin.net

  • shares
  • Mail