Google Takeout: liberare i propri dati dal motore di ricerca

Pensate che i vostri dati siano imprigionati per sempre nelle grinfie di Google, alla mercè del più famoso motore di ricerca? Quest'oggi il Data Liberation Front, che si presenta con il geniale video in apertura, annuncia il servizio Google Takeout. Di cosa si tratta?

Partiamo dal principio: il Data Liberation Front è una squadra di ingegneri Google che da tempo studia il modo di rendere semplice a tutti gli utenti l'inserimento e la rimozione dei propri dati dai servizi Google; a questo scopo nasce Google Takeout. Per sfruttare il servizio è sufficiente effettuare il login con username e password di Gmail: da questo momento potremo gestire tutti i dati presenti sui prodotti della compagnia. Il servizio supporta Buzz, Contacts and Circles, Picasa Web Albums, Profile e Stream, ma la lista verrà ampliata molto a breve.

Una volta recuperati i dati, potremmo poi salvarli in formati aperti che ci consentono di importarli altrove in modo semplice. Ho provato Google Takeout e lo trovo semplice, intuitivo, con un'interfaccia pulita. È possibile recuperare i propri dati da un servizio alla volta o da tutti insieme e Google stimerà in modo automatico le dimensioni e il numero dei file, mostrando i risultati nel tab Download.

Per ragioni di sicurezza, prima di scaricare il pacchetto di dati ottenuto dovremo reinserire la password. Provate il servizio, probabilmente recupererete foto o documenti di cui non ricordavate neanche l'esistenza.

Google vuole dimostrare di tenere in particolar modo alla privacy, un aspetto che da sempre viene contestato al rivale Facebook, piuttosto "lascivo" a livello di sicurezza dei dati personali.

google takeout

Google takeout

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: