Instagram: gli universitari postano foto perfette per nascondere depressione e ansia

Gli studenti universitari posterebbero su Instagram le loro foto perfette e con filtri per nascondere depressione e ansia.

instagram studente

Instagram - E' innegabile che Instagram renda più facile condividere momenti di vita con gli amici, ma pare che per molti studenti universitari quelle foto perfette dotate di filtri siano solamente una maschera che tenta di nascondere depressione e ansia. Una ex studentessa della Cornell, Jenna, ha ammesso di aver postato foto con le quali inconsciamente sperava di poter convincere gli altri che era felice. E se avesse convinto gli altri, allora poteva credere anche lei di essere felice. Jenna di base si sentiva in colpa perché provava dei sentimenti negativi, quando invece avrebbe dovuto essere felice perché aveva avuto così tanto dalla vita.

Idem dicasi per Drew, studentessa dell'Università di Pittsburgh: lei ha cominciato ad avere attacchi di panico ogni volta che sentiva la pressione di doversi divertire. Ha avuto un grave attacco di panico durante il Firefly Music Festival, si è sentita sopraffatta dalla folla, ma il giorno dopo ha pubblicato una foto come se fosse andato tutto bene. Risultato: sta vedendo uno psicologo e prende farmaci anti-ansia. Purtroppo c'è anche chi non ce la fa: la studentessa Madison Holleran, matricola all'Università della Pennsylvania, si è suicidata dopo aver promesso al padre che sarebbe andata in terapia. E poche ore prima della morte aveva postato su Instagram una foto da cui non si capiva assolutamente il suo estremo disagio interiore. Diciamo dunque che le attenzioni che riusciamo a ottenere su Instagram potrebbe illuderci di farci sentire bene per un po', ma sono solo un misero sostituto delle vere interazioni umane.

Via | UK BusinessInsider

Foto | lawrenceyeah

  • shares
  • +1
  • Mail