Come fa Instagram a decidere quali hashtag bannare

Ecco una breve spiegazione su come fa Instagram a decidere quali hashtag bannare.

curvy

Instagram - Instagrammer sul piede di guerra: l'azienda ha vietato di usare l'hashtag #curvy, eliminando quindi anche le immagini associate all'hashtag dai risultati di ricerca. Ovviamente alcuni utenti donna hanno protestato e hanno cominciato ad inviare selfie usando hashtag alternativi come #curvee, #bringcurvyback e #stillcurvy. Ma si sono chieste perché Instagram l'ha fatto? La risposta è no. Instagram ha dovuto così spiegare ciò che era ovvio: non odia la parola curvy o l'immagine del corpo formoso ad essa associata. Infatti quando Instagram vieta di usare una parola come hashtag, il significato reale della parola non ha nulla a che fare col motivo per cui è stata bannata. In questo caso Instagram ha dovuto rimuovere l'hashtag #curvy perché restituiva immagini inappropriate o pornografiche. E quando questo supera una certa soglia, la parola viene bannata.

Il numero di contenuti inappropriati e che violano i termini di servizio che compaiono associati ai risultati di ricerca di un certo hashtag non devono superare una determinata soglia: quando ciò accade, la parola viene bannata. Un'alternativa che sta venendo valutata è quella già applicata al caso di #CaitlynJenner: in questa situazione Instagram ha deciso di mostrare fra i risultati di ricerca solo le immagini ritenute appropriate e non tutte quelle più recenti (molte piene zeppe di insulti e volgarità dopo che Jenner ha fatto cominc out come transgender). E la stessa cosa si potrebbe fare anche con l'hashtag #curvy in futuro.

Via | Recode

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail