Gruppo hacker LulzSec pubblica online 26.000 account di siti pornografici

Gruppo hacker pubblica 26.000 account di siti pornografici

Il gruppo di hacker chiamato LulzSec ha tirato un brutto scherzo ai possessori di circa 26.000 account su un noto sito pornografico online, chiamato "Pron". Dopo aver compromesso la sicurezza del database del portale, gli hacker hanno infatti pubblicato online le credenziali d'accesso con tanto d'indirizzi email, non solo dei membri normali, ma anche di 55 amministratori di altri siti per adulti.

Ma lo "scherzo" non si è fermato qui, visto che il gruppo si è soffermato in particolare sugli indirizzi email relativi a organizzazioni governative e militari, appartenenti a domini con estensione .mil e .gov, aggiungendo immaginiamo particolari grane sul lavoro alle persone coinvolte, oltre al naturale imbarazzo nel far sapere a tutti di essere in possesso di un account su un sito pornografico.

La ciliegina per la torta per LulzSec è stata poi quella di spingere i propri follower Twitter a usare le stesse combinazioni di username e password (nella maggior parte dei casi ovviamente identiche) sugli account Facebook delle vittime, aggiornando i loro stati e rendendo così note le abitudini porno a familiari e amici dei malcapitati. A quanto pare però, a parziale difesa degli account violati Facebook avrebbe già provveduto a effettuare un reset della password, confrontando gli indirizzi email della lista di LulzSec con quelli dei propri iscritti.

Via | Sophos.com

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: