Facebook: gli inserzionisti ignoreranno i Mi piace e le condivisioni degli utenti

Sembra che da adesso in poi su Facebook gli inserzionisti ignoreranno i Like e le condivisioni degli utenti.

facebook like

Facebook - Da sempre i Mi piace e le condivisioni su Facebook sono un buon metro di giudizio per capire quanto siano popolari i post degli utenti. Anzi, visto e considerato che per i social network in generale il concetto di condivisione è fondamentale, direi che Like e Share sono le due funzioni principali anche su Facebook. Però a quanto pare per gli inserzionisti questi sono da considerare dei parametri aggiuntivi, difficili da valutare e quantificare. E questo vale soprattutto per i Mi piace. Così Facebook ha deciso di abbandonare Mi piace e Condivisioni per quanto riguarda le valutazioni del Cost per Click (CPC).

Quando le nuove API di Facebook usciranno fuori nel corso delle prossime settimane ecco che gli inserzionisti potranno notare come sia stato cambiato il CPC: conteranno solo i click che portano a un sito esterno, ivi incluso il fatto di guardare un video su un altro dominio o installare un'applicazione. Quindi i due pulsanti Mi piace e Condividi per gli inserzionisti non conteranno più molto, anche se Facebook si affretta a precisare che non saranno del tutto inutili: "Se un annuncio pubblicitario ha un sacco di Like e condivisioni, allora questo è un segnale che contenuti di alta qualità sono stati consegnati alle persone giuste". Inoltre sono di sicuro ancora importanti per gli utenti e un indice di successo per Pagine, brand e pseudo celebrità.

Via | Engadget

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail