Julius “zeekill” Kivimaki di Lizard Squad accusato di 50.000 reati informatici

lizard-squad-kivimaki.jpg

Quello che viene descritto come uno dei membri chiave di Lizard Squad è stato accusato di 50.700 reati informatici, secondo quanto riportato dal giornale finlandese Kaleva. Julius “zeekill” Kivimaki, diciassette anni, sarebbe anche una delle persone che hanno scatenato il doppio attacco contro Xbox Live e Playstation Network nel corso delle ultime vacanze di Natale.

A quanto pare, nonostante l'impressionante numero di capi d'accusa Kivimaki non finirà in prigione: per lui due anni con la condizionale, più un ordine di combattere il cybercrimine in un modo non meglio precisato.

Nel dettaglio, i reati di cui l'hacker si è macchiato includono furto di dati, frode nei pagamenti e interruzione delle telecomunicazioni, oltre a una serie di accuse specifiche legate alla violazione di segreti aziendali. Blair Strater, riportato come una delle vittime dell'attività illegale di Kivimaki, si è detto disgustato dalla sentenza, in quanto troppo leggera. Il diciassettenne avrebbe anche "swattato" la sua vittima, rubando per circa tre anni anche le identità personali dei suoi familiari.

Via | Dailydot.com

  • shares
  • Mail