WikiLeaks: l'NSA ha spiato gli ultimi 3 presidenti Francesi

Francois Hollande e altri presidenti francesi sotto il mirino dell'NSA: lo rivela WikiLeaks.

hollande.jpg

L'NSA ha spiato Francois Hollande, facendo lo stesso coi suoi predecessori Jacques Chirac e Nicolas Sarkozy? È quanto suggeriscono gli ultimi documenti pubblicati da WikiLeaks, secondo i quali appunto la National Security Agency americana avrebbe messo sotto il proprio occhio gli ultimi tre presidenti della Francia.

Anche se i loro nomi sono sicuramente i più altisonanti, nel mirino dell'NSA non sarebbero finiti solo le più alte cariche: il sito web Mediapart parla infatti di un'attività estesa anche ad altri soggetti politici, incluso l'ambasciatore francese negli Stati Uniti. Tutti quanti sarebbero stati tenuti sotto controllo per un intervallo di tempo di circa dieci anni, dal 2004 fino al 2014, proseguendo quindi anche dopo le rivelazioni di Edward Snowden.

Dopo la pubblicazione dei documenti, non è mancata la voce di Julian Assange, fondatore di WikiLeaks:

"I cittadini francesi hanno il diritto di sapere che il governo che hanno eletto è soggetto a un'attività di sorveglianza ostile da parte di quello che credono sia un alleato. Siamo fieri del nostro lavoro con gli editori francesi Liberation e Mediapart per portare questa storia alla luce. I lettori francesi possono aspettarsi altre rivelazioni rilevanti nei prossimi tempi."

I dettagli quindi non sono ancora terminati, mentre per gli Stati Uniti ci sarà da far fronte a un bel po' d'imbarazzo in campo internazionale. Non si tratta neanche della prima volta che una cosa del genere salta fuori, visto che le attività di spionaggio su governi "alleati" erano state svelate proprio da Edward Snowden coinvolgendo Germania e Brasile.

Via | Mashable.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail