Etsy vieta la vendita di incantesimi e pozioni

etsy.jpg

Strano, ma vero: Etsy, il famoso portale per la compravendita di prodotti artigianali, ha appena aggiornato le proprie linee guide inserendo il divieto di vendita e acquisto di servizi metafisici che promettono risultati concreti, come la perdita di peso o la vendetta.

eBay l’aveva già fatto nel 2012, mettendo fine a un problema concreto che aveva invaso la versione il portale di e-commerce. E’ evidente che tutti gli aspiranti maghi e stregoni si erano riversati su Etsy, ma anche stavolta la pacchia è finita.

Ecco cosa si legge nelle nuove linee guida:

Non sono permessi i servizi che non producono un articolo nuovo, tangibile, reale (per esempio: adattamento, restauro o riparazione di un oggetto, ritocco fotografico o correzione del colore).

Il divieto imposto da Etsy non è passato inosservato e molti dei venditori che hanno fatto fortuna proponendo pozioni e incantesimi hanno già sfoderato l’ascia di guerra, arrivando ad accusare il portale di discriminazione religiosa.

Al di là delle proprie convinzioni, però, non si può certo biasimare Etsy: la vendita di questa tipologia di servizi è soggetta a potenziali cause e problemi da parte di clienti arrabbiati non soddisfatti dei risultati e ora che il portale è quotato in borsa non si può permettere problemi di questo genere.

Via | Easy

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail