Taylor Swift dice sì ad Apple Music (ma senza l’ultimo album)

Apple Music non avrà un'opzione per l'ascolto gratuito e proprio per questo motivo Taylor Swift ha dato la disponibilità del proprio repertorio, ultimo album escluso.

Taylor Swift The 1989 World Tour Live In Tokyo - Night 2

Taylor Swift ha da tempo messo le cose in chiaro: la propria musica non comparirà nei servizi di streaming che danno agli utenti la possibilità di ascoltare senza metter mano al portafogli. Per questo motivo, dopo aver detto addio a Spotify e abbracciato Tidal, l’artista statunitense ha detto di sì anche ad Apple Music, il nuovo servizio di streaming di Cupertino, prossimo al lancio anche nel nostro Paese.

Esattamente come accaduto con TIDAL, però, Taylor Swift ha messo a disposizione il proprio repertorio ad eccezione dell’ultimo album, 1989, la cui promozione è ancora in corso a suon di video colossal.

Legalmente, al momento, non è possibile ascoltare in streaming il nuovo album della giovane cantautrice, né gratuitamente né pagando un abbonamento. L’acquisto sembra essere l’unica alternativa legale, mentre tutti i precedenti album dell’artista sono disponibili su TIDAL, Rhapsody, Beats Music e Rdio, e a breve anche su Apple Music.

Quella di Taylor Swift è una strategia in divenire e per ora non è chiaro se per poter ascoltare in streaming 1989 bisognerà attendere l’uscita di un suo nuovo album o se, una volta terminata la promozione dello stesso e il suo naturale declino dalle classifiche, l’artista tornerà sui propri passi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail