Spotify lancia il sito Taste Rewind dedicato alle playlist del passato

Spotify ha lanciato una nuova feature con un sito tutto suo: ecco Taste Rewind, tuffiamoci nelle playlist del passato.

Spotify Taste Rewind

Spotify Taste Rewind - Spotify zitto zitto ha lanciato una nuova feature, stava quasi per passare silenziosamente inosservata, ma invece eccola: una macchina del tempo... no, non è una scatola blu che rotola e ruota per lo spazio. Stiamo parlando di Taste Rewind, una nuova feature con tanto di sito web dedicato che ci porta nelle playlist del passato. In pratica quello che Taste Rewind fa è accedere al nostro catalogo attuale di musica su Spotify e in base a questo ci suggerisce playlist specifiche di musiche del passato. L'idea sarebbe quella di spostare temporalmente i nostri gusti attuali verso la musica dei decenni precedenti, in modo da aiutarci ad aprire la mente verso la musica di altre epoche.

Spotify Taste Rewind: come funziona?

Se siete interessati a Spotify Taste Rewind, lo trovate presso l'indirizzo https://spotify-tasterewind.com/. Chi l'ha già provato ha rivelato che funziona abbastanza bene. Dopo aver effettuato l'accesso al sito, vi viene richiesto di selezionare "tre artisti che amate". Ecco che allora vi verrà fornita una serie di cinque playlist: una per gli anni '00, una per gli anni '90, una per gli anni '80, una per gli anni '70 e una per gli anni '60.

Il sito vi permetterà poi di visualizzare l'anteprima del primo brano di ogni lista, di condividerli o aggiungerli al vostro account Spotify. Ciascuno di noi otterrà risultati diversi, probabile che riceviate liste di musica formate da canzoni che di sicuro avete già sentito, ma che non avevate ancora aggiunto al vostro catalogo Spotify o anche brani mai sentiti prima. Che ne dite? Una feature e sito utile? Di sicuro adatta ai più nostalgici o anche solamente per coloro che, come me, sono musicalmente sbadati e non si ricordano mai dei titoli delle canzoni del passato che gli sono piaciute. Salvo poi ascoltarle per caso alla radio e diventare pazzi per cercare un device dotato di Shazam per identificarle. Ecco, adesso magari Spotify leggendo nel nostro catalogo attuale saprà indicarci quali canzoni del passato potevano piacerci.

Via | Engadget

Foto | Screenshot dal sito web Taste Rewind

  • shares
  • +1
  • Mail