TaxiHack, i vincitori del primo raduno hacker per innovare i taxi

Sviluppatori, designer e maker si sono ritrovati a Roma per rinnovare e innovare il servizio IT Taxi dell'Unione dei Radiotaxi Italiani. Ecco i vincitori.

15 giugno 2015 - A vincere il primo premio della prima edizione di TaxiHack è stata BITTaxi, l’applicazione che permette di pagare il taxi in bitcoin, una funzionalità che sarà presto integrata nell’app ufficiale IT Taxi.

TAXISHARE, applicazione che permette di calcolare in anticipo il prezzo di una corsa e di condividerla con altri passeggeri, si è portata a casa il secondo premio, mentre a chiudere il podio è stato TTTEAM – Tariffe Trasparenti, un servizio pensato per garantire ai clienti la tariffa più bassa sul mercato, pagando la corsa in anticipo a un prezzo fisso basato su una media stabilita sulla base della tariffa massima e minima imposta per legge.

I premi di questa prima TaxiHack, però, non sono finiti con le prime tre posizioni. Come vi abbiamo anticipato ieri, ci sono stati anche dei premi speciali. Quello Hack’a’taxi, offerto da Roma Makers, è andato al team di Domocar, riuscito a realizzare su Android e Arduino un sistema di entertainment per taxi, profilato sui passeggeri:

Sui sedili posteriori Domocar permette di creare un “salotto” con illuminazione a led e diversi tipi di servizi accessibili da uno schermo, targettizzati su diverse tipologie di passeggero (dal turista, al businessman, dai bambini ai disabili, fino ai giovani di ritorno dalla discoteca che sempre più spesso non usano la propria auto per muoversi alla sera)

Il Premio Speciale Village for all V4A è stato assegnato ai team di BITTAXI e AudioTaxi, riusciti a creare funzionalità e applicazioni per permettere ai non vedenti di prenotare il taxi senza bisogno di interazione manuale con lo smartphone, ma attraverso la sintesi vocale.

TaxiHack, a Roma il primo raduno hacker per innovare i taxi

Weekend di innovazione nella Capitale, scelta dall’Unione dei Radiotaxi Italiani (URI) in collaborazione con Codemotion per ospitare TaxiHack, la prima maratona di programmazione dedicata all’innovazione del servizio taxi.

In un periodo come questo, con servizi alternativi che spuntano come funghi tra mille polemiche e proteste - e per la gioia degli utenti finali, che ora hanno l’imbarazzo della scelta sul fronte della mobilità - i taxi hanno bisogno di innovarsi e raggiungere i clienti in modo più facile e interattivo. Da qui l’idea di organizzare questo evento, chiamando a raccolta sviluppatori, designer e maker per una serie di sfide finalizzate all’innovazione.

Due le sfide principali: hackerare l’applicazione IT Taxi e una vera e propria auto bianca.

TAXIHACK1

Attraverso l’uso di sensori in grado di rilevare informazioni dall’auto e dall’ambiente urbano, tessuti smart per i sedili che possano segnalare situazioni di pericolo, come malori o colpi di sonno, e molto altro: grazie al supporto di Roma Makers, il Fablab più noto nella Capitale, i nuovi “artigiani digitali” ripenseranno il taxi del futuro, lavorando direttamente su uno dei mezzi della flotta di IT Taxi.

I developer chiamati a innovare l’app IT Taxi da Codemotion, una tra le maggiori conferenze tecniche per sviluppatori in Europa, dovranno trovare soluzioni disruptive per innovare l’app di URI con un solo obiettivo: innovare la mobilità su taxi, garantendo agli utenti soluzioni sempre più smart per agevolare gli spostamenti in città e tra diversi centri.

I partecipanti non contribuiranno soltanto a migliorare il servizio dell’Unione Radiotaxi d’Italia, ma concorreranno anche alla vincita di premi che consistono in buoni di acquisto Amazon e corse gratuite in taxi da utilizzare in tutta Italia.

TAXIHACK MAKERS

Ai tre premi principali, del valore complessivo di 4400 euro, si aggiungeranno i premi messi in palio da Stamplay, che offrirà ai primi tre classificati pacchetti per l’uso gratuito della propria piattaforma di servizi di backend per web developer. Tre Premi Speciali saranno offerti dal Fablab Roma Makers, Waynaut, la startup milanese che ha creato il primo aggregatore di trasporti tradizionali e innovativi pensato per le aziende e Village for all – V4A, il Marchio Qualità Internazionale Ospitalità Accessibile.

La maratona è iniziata ieri e proseguirà per tutta la giornata di oggi presso la Sala Multimediale 3570 di via del Casale Lumbroso 167 a Roma. La cerimonia di premiazione, in programma per le 17.30 di oggi, sarà trasmessa in diretta su Periscope.

Taxi Hack 17

  • shares
  • +1
  • Mail