Facebook apre un laboratorio di intelligenza artificiale a Parigi

Facebook apre un laboratorio di intelligenza artificiale a Parigi. Ecco a cosa servirà.

Facebook AI Research Parigi

Facebook - Mark Zuckerberg è lieto di annunciare l'avvento di un laboratorio di intelligenza artificiale a Parigi. Si tratta di uno stabilimento dove costruire e sperimentare macchine sempre più intelligenti che possano gestire al meglio e dare un senso alle enormi quantità di dati in possesso di Facebook. Già nel mese di marzo Mike Chroepfer, CTO di Facebook, aveva parlato del settore dell'intelligenza artificiale come di una delle tre grandi scommesse della rete del futuro. Il fatto è che più di un miliardo di utenti stanno caricando sulla piattaforma foto, video e altri contenuti ed è praticamente impossibile tenere traccia di tutto quanto.

Facebook e il laboratorio di intelligenza artificiale a Parigi


Mark Zuckerberg posts on Facebook's first international research center for artificial intelligence. Press release on the initiative can be seen here: http://bit.ly/1M0LiyN

Posted by FB Techwire on Martedì 2 giugno 2015

Ed ecco che qui entra allora in ballo l'intelligenza artificiale, anche nota come apprendimento automatico. Essa può aiutare Facebook a elaborare automaticamente tutti i dati, rendendo così la piattaforma più utile per gli utenti... e incidentalmente anche per gli inserzionisti, non dimentichiamoci mai di loro. Se Facebook riuscisse a creare un algoritmo efficace per individuare ciò che è contenuto in una foto o un video, ecco che si potrebbe mettere tutto in ordine in maniera migliore. Non è che magari questo aiuterebbe anche ad avere una funzione di ricerca interna decente? Questo è un mio liberissimo pensiero, sia chiaro.

A tal fine il FAIR (Facebook AI Research) ha aperto questa filiale a Parigi in modo da reclutare alcuni fra i migliori ricercatori al mondo. Ricordiamo come questo sia il terzo ufficio del FAIR aperto, gli altri due sono a New York e a Menlo Park nella Silicon Valley. Yann LeCun, direttore del FAIR, ha così commentato: "La nostra speranza è che questa ricerca in ultima analisi ci aiuti a migliorare servizi come il News Feed, le foto e la funzione di ricerca e ci consenta di realizzare nuove modalità di connessione e condivisione".

LeCun ha poi promesso che la squadra del FAIR di Parigi collaborerà sia con le altre due sedi già presenti, sia con gli altri team europei che si dedicano alla ricerca sulle AI e che diffonderanno le scoperte e le ricerche effettuate. Attualmente c'è una vera e propria corsa agli armamenti per quanto riguarda le AI: Google sta realizzando parecchie funzioni di apprendimento automatico da inserire nella prossima versione di Android. E Facebook non può certo essere da meno.

Via | UK BusinessInsider

Foto | Screenshot dalla pagina Facebook di FB Techwire

  • shares
  • +1
  • Mail