Google annuncia Google Photos: spazio illimitato gratuito per le nostre foto

Google dà del filo da torcere ad Apple: ecco il nuovo e interessante Google Photos, spazio illimitato e gratuito per le nostre foto.

Dimenticate Google Photos così come lo abbiamo conosciuto fino ad oggi, profondamente integrato in Google+, il fallimentare esperimento sociale di Mountain View. Come anticipato nei giorni scorsi, Google ha utilizzato il palco di Google I/O 2015 per svelare il nuovo Google Photo, una piattaforma indipendente interamente dedicata alle nostre fotografie.

Google Photos è stato ricostruito dal principio, pensato per diventare il punto di riferimento per tutte le nostre immagini. Chi ha familiarità coi dispositivi di Apple - non ce ne vogliano i puristi di Google - qui troverà tante funzionalità già note, a cominciare dallo zoom che ci permette di tornare indietro nel tempo, raggruppando le foto per mesi e per anni.

Il nuovo servizio promette di renderci la vita molto semplice: si comincia dal backup automatico delle foto dai nostri dispositivi e si passa per l’organizzazione automatica delle stesse, dividendo le foto che ritraggono persone da quelle che ritraggono oggetti, passando per paesaggi e molto altro. Nessun tag manuale, Google Photos fa tutto da solo.

google photos 01

L’app ci permetterà di condividere le nostre foto con semplicità, che si tratti di Twitter o di Facebook (e sì, anche Google+, fino a quando resterà in vita). La funzionalità Photo Assistant, inoltre, ci aiuterà a realizzare streaming di foto, gif animate e video partendo dalle nostre foto.

Le foto saranno online, nel pieno spirito dei servizi cloud, e non ci saranno limiti di spazio. Non solo: gli utenti potranno archiviare un numero illimitato di foto e video in alta definizione senza spendere un centesimo. Sì, avete capito bene: Google Photos sarà gratuito, al contrario di quello offerto da Apple, iCloud Photo Library.

Google Photos sarà disponibile a partire da oggi per Android, iOS e per web più in generale. Non dovremo passare necessariamente da un’applicazione per guardare e modificare le nostre foto, ci basterà un dispositivo connesso a Internet.

  • shares
  • +1
  • Mail