Bing non va così bene?

bing

Come vanno le cose per Bing? La domanda l'ha posta Business Insider, con un articolo pubblicato poco fa. Tutto nasce dalla considerazione che negli ultimi mesi c'è stato parecchio entusiasmo riguardo alla quota di mercato conquistata da Bing. Su Mashable avevano anche azzardato il sorpasso di Bing su Google nel 2012. E qui arriva l'affondo di B.I. "se quelli che scrivono ci credono davvero, vorremmo avere anche noi qualcosa di ciò che si stanno fumando" (If the writers actually believe that, we'd love some of whatever they're smoking).

Secondo B.I. la quota di mercato acquisita da Bing, dipende da costosi accordi commerciali. Microsoft starebbe pagando tre volte rispetto a quanto incassato per ogni ricerca effettuata. Significa che per ogni dollaro incassato su una ricerca, ne spende 3 per riuscire ad avere quella ricerca stessa. Uno degli accordi sotto il tiro di B.I. è quello con Yahoo. Microsoft paga a Yahoo 90 centesimi di dollaro per ogni dollaro generato da ricerche via Yahoo, più ovviamente le spese per supportare le ricerche stesse. B.I. aggiunge che l'accordo con Yahoo non è differente rispetto ad altri riguardanti l'acquisizione di traffico, è solo più grande.

Ora, Microsoft può giustificare queste spese con l'economia di scala. E' necessario avere numeri enormi di queries per ottimizzare i risultati e fare in modo che le keyword diventino economicamente profittabili. Quando Bing raggiungerà questa scala, smetterà di perdere milioni di dollari ogni anni. Ma in questo momento, rimane il fatto che Microsoft spenda 5,5 miliardi di dollari all'anno, per generarne 3. Oltretutto, continuando la strada per "acquisire traffico" potrà andare anche peggio, perchè acquistare 10% in più costerà maggiormente rispetto all'ultimo 5% acquisito.

Se in passato eravamo abituati ad una Microsoft sempre vincente, in grado di aggredire mercato e concorrenti, è possibile che in questo caso Ballmer abbia sbagliato mercato e competitor. Google non è come Lotus o come Sony, gioca le stesse carte monopolistiche che giocava Microsoft in passato. E concentrandosi sulla ricerca, Ballmer ha lasciato spazio ad un altro concorrente sempre in agguato: Apple. Basti pensare cosa ha fatto Steve Jobs con iPhone ed iPad ed osservare sconfortati la reazione di Microsoft. Google ha messo in piedi in fretta e furia Android: non sarà perfetto ma si è già guadagnato la propria popolarità.

All'interno di questo post, prima di chiudere, vorremmo fare un esperimento sulla falsa riga rispetto a quanto già fatto da ArsTecnica e riportato anche su Reddit. Se avete letto fino a questo punto, e possiamo presumere leggerete tutto, inserite la parola "banana" nei commenti. Riusciremo così a discriminare chi commenta avendo letto tutto, rispetto a quelli che commentano leggendo solo le prime righe. L'esperimento riuscirà?

Per concludere, Business Insider fa la considerazione che farebbe uno qualsiasi di noi. Forse i 3 miliardi di dollari persi all'anno, potevano essere usati più proficuamente su smartphone e tablet bloccando l'avanzata di Apple ed Android. Se Microsoft perderà la guerra con Bing, potrebbe rimetterci "solo" una barcata di soldi. Se invece Microsoft perderà la guerra contro Apple, Android, Mac, Chrome, potrebbe uscirne distrutta, completamente.

  • shares
  • Mail
41 commenti Aggiorna
Ordina: