Per Julian Assange «WikiLeaks è più “responsabile” della democrazia»

VOTE by Theresa Thompson

Julian Assange, co-fondatore e “simbolo” di WikiLeaks, ha sostenuto in un'intervista al Guardian che l'esperienza della stessa WikiLeaks sia più responsabile di quella dei governi occidentali, eletti democraticamente. Alla base di questa riflessione ci sono le donazioni dei liberi cittadini, grazie alle quali il portale si sostiene.

Se WikiLeaks continua a esistere, infatti, è perché settimanalmente riceve il supporto economico dei suoi sostenitori: questa è la tesi esposta da Assange a un pubblico di circa settecento persone. Un sistema meritocratico, perciò, legato ai risultati conseguiti dal portale mentre i governi sopravvivono alla sfiducia dei cittadini.

Stando ad Assange, WikiLeaks riceve dai propri supporter un feedback più autentico di quello dei governi, sostenuti nell'arco della legislatura dal finanziamento di società e imprenditori che tutelano i propri interessi economici. Assange cita, ad esempio, il caso della guerra in Iraq. Però i governi sono eletti e Assange non lo è.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: