James Gosling: il papà di Java entra in Google

James Gosling: il papà di Java entra in Google

Se invece che della Silicon Valley stessimo parlando di calcio, parleremmo probabilmente di uno dei migliori colpi del mercato recente. A cosa ci stiamo riferendo? Presto detto: James Gosling, programmatore presso Sun Microsystems e persona alla quale si deve la paternità del linguaggio Java, è diventato un membro dello staff di Google. Ironia della sorte, come giustamente CNET ci fa notare, Gosling passa alla corte dell'azienda attualmente coinvolta in una causa legato proprio all'uso della tecnologia Java in Android.

L'annuncio è arrivato direttamente dal blog del cinquantaseienne James, che nello stesso post ha anche "anticipato" ciò che lo aspetta in Google:

"Non so su cosa lavorerò. Mi aspetto di fare un po' di tutto, come un musone burbero stagionato."

La decisione di Gosling di cambiare aria sarebbe a quanto pare maturata successivamente all'acquisizione di Sun Microsystems da parte di Oracle, azienda con la quale evidentemente il nostro ragazzone canadese non ha trovato il giusto feeling per continuare il proprio lavoro, al punto da lasciare Sun definendo il CEO di Oracle "Principe dell'Oscurità", rimanendo a spasso per circa un anno. Periodo durante il quale James Gosling afferma di aver rifiutato altre interessanti opportunità, prima di approdare tra le braccia di Sergey Brin e Larry Page.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: