Facebook banna 20.000 minori al giorno

Facebook banna 20.000 minori al giorno

Ricorderete quando un paio di settimane fa venne fuori l'argomento legato alla ricerca effettuata da ComScore, secondo la quale sarebbero in totale 3,6 milioni gli account creati su Facebook da persone con dodici anni d’età in giù, violando così le condizioni d’uso imposte dal social network. Proprio in seguito a questa discussione, Mark Zuckerberg deve aver deciso di prendere provvedimenti in merito, rendendo noto in queste ore anche alcune cifre relative a quanto messo in atto.

Nel dettaglio, secondo il chief privacy adviser di Facebook Mozelle Thompson sarebbero attualmente 20.000 gli account bannati ogni giorno: non in generale, ma specificamente quelli appartenenti a bambini che hanno mentito sulla propria età per iscriversi. Secondo Thompson Facebook sarebbe comunque dotato di un sistema di protezione nei confronti dei meno maturi, ma si tratterebbe al momento ancora di un meccanismo non a prova di bomba, per cui resta alto il livello di pericolo che i minori di tredici anni si ritrovano ad affrontare iscrivendosi al social network.

A quanto pare, Facebook assumerà anche un impiegato (che dovrebbe avere base in Australia, luogo dove le proteste sono più numerose) dedicato a gestire la questione, che potrebbe essere affrontata anche aggiungendo per i minori di tredici anni il permesso da parte dei genitori all'atto dell'iscrizione, il che presumerebbe prima di tutto la presenza di un account su Facebook della madre o del papà, e in secondo luogo anche il fatto che quest'ultimo account non venga a sua volta falsificato dai bambini per creare poi il proprio. Secondo voi potrebbe essere un buon metodo per affrontare gli iscritti underage? Quali altri provvedimenti prendereste eventualmente?

Via | Sizlopedia

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: