The New York Times a pagamento sul web: rischia di perdere i lettori

The New York Times

The New York Times, uno dei quotidiani più popolari negli Stati Uniti, opterà dalla fine di marzo per un nuovo modello di pagamento dei contenuti online. Soltanto gli abbonati alla versione cartacea avranno libero accesso a tutti i contenuti sul web: gli altri dovranno pagare (per leggere più di venti articoli nell'arco di un mese).

Il 2010 ha sancito il sorpasso del web sulla stampa cartacea e già da molti anni, anche in Italia, quotidiani e riviste prevedono delle versioni online. Uno dei problemi avvertiti dalle case editrici è la monetizzazione degli utenti di internet, un luogo molto diverso dall'edicola: un errore è quello di proporre le stesse modalità.

Già nel 2005 il quotidiano statunitense aveva proposto una forma di pagamento per gli articoli online: l'esperimento è fallito in due anni. Considerando altre esperienze simili, The New York Times rischia di perdere fino al 90% dei lettori sul web: il mese scorso erano 31,4 milioni. Bisogna chiedersi quanto sia davvero vantaggioso.

Via | Reuters

  • shares
  • +1
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: