Siamo preda dell’information overload? I risultati del sondaggio

Siamo preda dell�information overload? I risultati del sondaggio

Ricorderete quando per il sondaggio del lunedì della scorsa settimana ci siamo interrogati sulla portata dell'information overload, vale a dire il sovraccarico di informazioni al quale siamo ormai quotidianamente sottoposti dalla “twitterizzazione della cultura”. Passata la solita settimana di tempo per votare, eccoci oggi a fare il punto della situazione sul quadro emerso dai risultati del sondaggio.

La prima cosa che possiamo notare è che per la grande maggioranza di chi ha votato il problema dell'information overload esiste: è infatti il 75% a ritenerlo reale. Una maggioranza divisa tra chi pensa che sia un effetto della "massificazione" di Internet 48% e chi invece crede che la causa principale sia da qualche anno a questa parte la nascita dei social network (27%). Il restante 25% si divide invece tra chi crede che il problema semplicemente non esista (15%), mentre c'è comunque un 10% che selezionando l'ultima opzione ha di fatto ammesso di non essere molto aggiornato sull'argomento.

Un tema quello dell'information overload probabilmente sottovalutato, anche considerando il numero totale di persone che ha scelto di votare (341), inferiore rispetto ad altri sondaggi meno "impegnati". Ricordiamo che questa settimana abbiamo dedicato il nostro sondaggio a Square: avete fiducia nel rivoluzionario sistema di pagamento? Mi raccomando, votate!

  • shares
  • +1
  • Mail