La Croce Rossa della Nuova Zelanda colpita da un attacco di phishing

New Zealand - Red CrossIl terremoto di Christchurch, in Nuova Zelanda, ha causato 155 vittime: questo non ha fermato gli scammer, pronti ad approfittare della tragedia per guadagnare soldi facili. È stato realizzato un sito del tutto simile a quello della Croce Rossa per intercettare le donazioni effettuate con la carta di credito, destinate alle vittime.

L'operazione è stata concepita sulla falsariga di quella per l'alluvione di Serrana, in Brasile, avvenuta poco più di un mese fa. Dei messaggi inoltrati via e-mail invitano a sostenere la ricostruzione in Nuova Zelanda con una donazione in denaro. Tuttavia, i proventi non sono destinati alla Croce Rossa come lascerebbero intendere.

Il sito realizzato dai phisher è pressoché identico a quello della Croce Rossa neozelandese: l'appello esiste davvero e propone una pagina dedicata alle donazioni. Il modo migliore per evitare le truffe è recarsi sul sito della Croce Rossa senza passare per link eventualmente presenti nei messaggi e-mail, oppure sui social network.

Via | Symantec

  • shares
  • +1
  • Mail