Cosa succede ai domini .ly quando la Libia blocca Internet

libia

Abbiamo visto come il governo libico abbia bloccato l'accesso ad Internet lo scorso Venerdì per circa sei ore, in linea con le precauzioni adottate da tutti gli Stati soggetti a proteste nelle ultime settimane. Oltre ai temi legati alla censura, molti utenti esterni alla Libia si sono preoccupati delle conseguenze che l'azione di oscuramento potrebbero avere sul country code Top Level Domain (TLD) .LY.

L'estensione in questione è piuttosto popolare e sfruttato da numerose compagnie, oltre ad essere associato ai più utilizzati URL shortener come Bit.ly. È proprio il CEO di Bit.ly a rispondere su Quora ad una domanda riguardante i servizi .ly nel caso in cui la Libia tornasse offline: non ci saranno interruzioni.

Perchè i domini .ly non risolvano i cinque server root .ly preposti tutti questi devono essere offline o rispondere con pagine vuote. Per quanto riguarda i cinque server root per il TLD .ly : due si trovano in Oregon, uno in Olanda e due in Libia.


Borthwick quindi rassicura tutti gli utenti del proprio servizio, assicuranto che tutto continuerà a funzionare. Nonostante ciò, Kim Davies ed altri esperti mettono in guardia contro il falso senso di fiducia che queste estensioni danno:

i country code top level domain non sono immuni da questo tipo di shutdown voluti dai governi. Gli effetti dell'oscuramento di Internet possono non essere immediati, ma possono comunque rivelarsi devastanti.

Davies ritiene che i server fuori dalla Libia possano continuare eventualmente ad ottenere aggiornamenti dal registry .ly nel Paese, ma nel caso in cui non riuscissero ad ottenere aggiornamenti, ad un certo punto considereranno i dati posseduti obsoleti e smetteranno di cercare informazioni a riguardo.

A differenza dell'Egitto, che è rimasto offline per una settimana, la Libia ha accesso ad Internet ad intermittenza.

Via | Quora | Davis
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail