Libia: Internet oscurata per 6 ore

Libia: Internet oscurata per 6 ore

C'è un comune filo conduttore tra le proteste che dalla Tunisia sono arrivate in Egitto e negli ultimi giorni anche in Libia, Bahrein, Yemen e Kuwait. È quello di ricorrere all'oscuramento parziale o totale di Internet per reprimere le manifestazioni, cosa avvenuta nelle ultime ore proprio nel primo dei Paesi appena elencati, dove la rete è a quanto pare stata oscurata per circa sei ore.

È stato il LA Times tra i primi ad accorgersi di quanto stava accadendo, notizia confermata poi da Renesys, secondo cui alle 00:30 di stanotte Internet il blackout ha avuto inizio, per poi finire alle 06:30 di stamattina. Un filo conduttore come dicevamo, in grado di preoccupare sempre più anche gli Stati Uniti nei confronti della libertà di Internet nelle nazioni in sommossa.

Nonostante Internet sia almeno apparentemente tornata a funzionare in Libia, piattaforme come YouTube, Facebook e Twitter sarebbero ancora bloccate per prevenire il diffondersi di materiale video e aggiornamenti in tempo reale di quanto sta accadendo in queste ore. Lo stesso canale di news Al Jazeera sarebbe attualmente oscurato. Vista la brevità della mossa effettuata dal regime libico, resta da vedere in che ottica tale azione ha avuto luogo, se cioè possa essersi trattato di un test in preparazione a un blackout totale e prolungato. Staremo a vedere.

  • shares
  • +1
  • Mail