Google accusata di aver copiato codice Java Oracle

Google accusata di aver copiato codice Java OracleAlmeno sette e massimo quarantatré file di Android copiati direttamente dal codice sorgente di Java Oracle: questa l'accusa mossa da Florian Müller a Google. Il fondatore della campagna NoSoftwarePatents avrebbe fatto la scoperta analizzando i file distribuiti da Google sotto licenza Apache open source, fatto che secondo The Register potrebbe già da solo causare grane legali all'azienda del nuovo CEO Larry Page.

In realtà, non sarebbe ancora chiaro se i file siano stati realmente poi inclusi nella versione di Android commercializzata, ma il rilascio di Google sotto open-source basterebbe come abbiamo scritto poco sopra a dar vita a una causa per violazione di copyright per aver incluso codice Java dentro il sistema operativo. Il commento dello stesso Müller sulla vicenda non è dei più teneri:

"[La copia del codice] riguarda la credibilità del team di Android e il suo approccio alle problematiche della proprietà intellettuale. Tutto ciò sembra arrogante, sconsiderato e aggressivo. Cosa può rappresentare per l'approccio generale del team?"

La vicenda tra Oracle e Google è in realtà una cosa già conosciuta, visto che già a ottobre Oracle consegnò alcune prove (codice Android) a una corte federale, accusando Google di aver copiato codice Java. L'accusa di Oracle ammontava a un singolo file, e la scoperta di Müller non fa altro quindi che peggiorare ulteriormente le cose per Google. Il lavoro di copia sarebbe stato effettuato col semplice uso di un decompilatore, e inseriti nelle versioni di Android 2.2 (Froyo) e 3.3 (Ginderbread), con tanto di altri trentasette file marcati con le scritte "PROPRIETARY/CONFIDENTIAL" e "DO NOT DISTRIBUTE!" direttamente da Sun, rimosse da Google.

Che Sun abbia poi reso il codice open source o meno, il passaggio dalla licenza GPL di Java a quella Apache di Android basterebbe come dicevamo a causare problemi legali a Google, indipendentemente dal fatto che il codice sia disponibile sotto lo stesso tipo di licenza open source, a causa delle incompatibilità tra GPL e Apache. Staremo a vedere come evolverà la vicenda.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: