La Russia vuole internet nello spazio su satelliti, aeromobili, ecc.

ROSCOSMOSLa Russian Federal Space Agency (l'acronimo, dal russo, è traslitterato in ROSCOSMOS) ha in mente un piano per portare internet nello spazio. Non è l'ennesima soluzione per accedere alla banda larga via satellite: l'intenzione dei Russi è proprio quella di utilizzare internet per comunicare dallo spazio alla Terra o, viceversa. Un'opzione per il controllo remoto dei dispositivi guidati dopo il lancio.

Il progetto prevede di lanciare un totale di 48 satelliti per un investimento di circa 20 miliardi di dollari: la Russia provvederebbe al lancio di 18 satelliti — gli altri dovrebbero essere forniti dall'Europa e dagli Stati Uniti. Il significato di un'operazione simile (ripagata in 10 anni dall'avvio) supera l'intento iniziale. La copertura garantirebbe il funzionamento di internet pure in caso di calamità naturali.

Kosmonet, questo il titolo del progetto, aiuterebbe la ricerca scientifica offrendo connettività internet alle aree extra-nazionali artica e antartica. I servizi previsti spaziano dallo streaming audio/video al microblogging. Rispetto allo "scudo spaziale" statunitense, quella russa è una prospettiva filantropica cui sono chiamate a collaborare tutte le agenzie aerospaziali a un costo relativamente contenuto.

Via | TheNextWeb

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: