LinkedIn propone i gruppi aperti per il confronto tra professionisti

LinkedIn Open Groups

LinkedIn, il social network dedicato al lavoro e alle professioni, continua a proporre nuove funzionalità. Sempre attento alle necessità e al feedback degli utenti, questa volta LinkedIn ha optato per seguire l'opzione di Facebook sui gruppi. Normalmente, per seguire un gruppo bisognerebbe iscriversi a esso: non più da quando sono stati introdotti gli Open Groups.

Dei gruppi d'interesse e discussione esistono da quando LinkedIn è stato inaugurato, benché col tempo la loro apertura sia stata nettamente semplificata. Pure quelli già operativi possono essere convertiti in gruppi aperti (a discrezione degli amministratori del gruppo stesso). Le attività precedenti all'apertura di un gruppo non saranno accessibili al pubblico.

Il senso di questa innovazione è quello di partecipare a discussioni che si reputano interessanti, senza il vincolo d'iscriversi a un determinato gruppo. Occorre sottolineare che, almeno fino a qualche tempo fa, i gruppi di LinkedIn erano riconducibili ad aziende e istituti di formazione: questo limite è stato rimosso, tuttavia molti di essi ricalcano questa caratteristica.

Via | LinkedIn

  • shares
  • Mail