Bing aggiorna la ricerca sui voli e querela Google/ITA all'antitrust

Bing Travel FlightsBing Travel ha aggiornato in tempo di record l'interfaccia per la ricerca dei voli, inserendo la possibilità di utilizzare la lingua inglese al posto dei codici aeroportuali. In pratica, per rintracciare un aereo è sufficiente scrivere luogo e data di partenza e arrivo (non è ancora possibile farlo in italiano). Benché concepita esclusivamente per gli Stati Uniti, la funzione restituisce anche risultati da e verso l'Italia.

Bisogna solo ricordare che il formato della data è quello anglosassone (col mese anteposto al giorno) ed è richiesta una conoscenza di base della lingua inglese. Un limite che riguarda un po' tutti i servizi di Bing, come le piantine dei centri commerciali di recente introduzione. C'è un motivo preciso per cui Bing Travel si è tanto affrettato a proporre questa funzione ed è un assorbimento di Google: ITA Software.

Quest'ultima risale all'inizio di luglio ed è stata commentata ieri da Google a seguito delle denunce dell'antitrust, cui pure Microsoft si è accodata come parte civile. ITA Software è una piattaforma dedicata all'organizzazione dei voli aerei che anche Bing usa per la ricerca. Poiché Google intende rinnovare l'interfaccia-utente per migliorare la ricerca sui voli, Bing è corsa ai ripari. Basteranno gli Stati Uniti?

Via | Bing

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: