Billboard Social 50 Music Chart: la musica più ascoltata sul web secondo gli inventori dell'Hit Parade.

La classifica delle 50 canzoni più ascoltate e condivise sui social network approda sul sito di Billboard con il nome di Social 50 Music Chart. Era il 4 gennaio del 1936 quando per la prima volta nella storia la rivista Billboard proponeva la prima Hit Parade musicale basata sulla popolarità delle canzoni che cominciavano a diffondersi anche grazie ai jukebox nati all'inizio di quel decennio. I generi presi in esame erano all'epoca Pop, Rhythm & Blues e Country & Western finché nel 1958 non fu pubblicata la prima Hot 100 basata sul numero di passaggi in radio e sulla quantità di dischi venduti di ogni brano musicale.

E da allora la Hot 100 di Billboard è restata una delle più autorevoli classifiche musicali esistenti, basata soprattutto sui dati che le industrie discografiche rendono disponibili per la sua compilazione. Ma le modalità di diffusione della musica sono oggigiorno ben diverse da quelle che conoscevamo non troppi anni fa, e gli elementi che le hanno modificate sono molteplici. Già le musicassette ed i registratori a basso costo permisero di duplicare i dischi in vinile a casa propria e di diffondere la musica più in voga senza passare direttamente per il mercato dei dischi. La perdita di qualità era però notevole e gli appassionati preferivano metter da parte i risparmi per comprare i supporti originali con le loro canzoni preferite.

L'avvento dei compact disc, insieme all'evoluzione degli strumenti di registrazione e della qualità delle musicassette, amplificò decisamente il fenomeno, ma l'esplosione vera e propria si ebbe quando i primi masterizzatori domestici permisero di fare copie fedeli dei CD originali per regalarle agli amici o addirittura venderle in strada. Fu poi l'invenzione del formato compresso mp3 insieme all'aumento di banda delle connessioni internet casalinghe ad dare il decisivo colpo di grazia al mercato musicale: da allora la musica può essere copiata, diffusa, ascoltata in streaming e condivisa in moltissimi modi rendendo impossibile la misura della popolarità di un musicista o un cantante basandosi sui dati di vendita.

Ed è per questo motivo che Billboard, collaborando con Next Big Sound, ha deciso di utilizzare la sua esperienza di 80 anni nel settore delle classifiche per analizzare la musica che passa attraverso gli affollatissimi canali dei social network. Per il momento la classifica indica i 50 artisti più ascoltati e diffusi della rete senza entrare nello specifico dei titoli delle canzoni, ed è così che Rhianna inaugura la prima posizione seguita da Justin Bieber, Eminem e Lady Gaga: i loro video sono tra i più ascoltati su YouTube ed i loro profili tra i più seguiti ed amati su Twitter e Facebook.

Riuscirà qualcuno a scalare la prestigiosa classifica senza dover scendere a patti con le industrie discografiche ed i loro canali di promozione? Di sicuro sarà un'impresa più che ardua, che però il web potenzialmente permette: già in passato artisti sconosciuti sono diventati celebrità semplicemente grazie a pochi video pubblicati in rete. Il web è affascinante anche (o soprattutto?) per la possibilità che fornisce a chiunque di inserirsi in canali di comunicazione e diffusione enormi e guadagnare l'attenzione di comunità che contano numeri di individui un tempo impensabili.

  • shares
  • Mail