KataSpace, SecondLife con WebGL: è il ritorno della realtà virtuale?

KataSpace

Impossibile che qualcuno non conosca ancora SecondLife, il mondo virtuale creato nel 2003 da Linden Lab che ha sdoganato il termine avatar applicato all'informatica. Era ed è una specie di gioco di ruolo in cui impersonare un individuo di nome e cognome inventati per interagire con altri avatar da tutto il mondo. L'entusiasmo per SL è scemato grazie a Facebook.

Eppure qualche anno fa SecondLife ha generato una serie di emuli: Lively è uno dei fallimenti più noti di Google. Molto simile a quest'ultimo è KataSpace, un mondo virtuale scritto in HTML5 e WebGL (una tecnologia che porta il 3D di OpenGL sul browser). Il funzionamento è identico a quello di SecondLife: si crea un personaggio o, avatar per comunicare con altri.

La novità di KataSpace riguarda la tecnologia utilizzata per la sua creazione e, di conseguenza, la facilità d'uso. Non serve installare un software e KataSpace funziona con tutti i sistemi operativi. SmallWorlds è un altro di questi giochi, ma richiede Flash Player: perché KataSpace sia accessibile basta solo un browser tra Firefox 4 Beta oppure Chrome, Opera e Safari.

Via | CNet News

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO