WikiLeaks: i nuovi documenti mettono la Cina dietro l'attacco a Google di gennaio

WikiLeaks: i nuovi documenti mettono la Cina dietro l'attacco a Google di gennaioMentre il mondo intero continua a discutere dell'argomento facendo letteralmente esplodere l'hashtag #cablegate, la bomba dei nuovi documenti pubblicati da WikiLeaks viene ripresa dal NY Times per tornare anche sull'attacco cinese a Google avvenuto tra fine 2010 2009 e inizio 2011 2010.

Secondo quanto riporta il giornale americano, nei nuovi documenti di WikiLeaks ci sarebbero prove evidenti del coinvolgimento delle più alte autorità cinesi nell'attacco, che avrebbero assoldato hacker ed esperti in sicurezza per condurre un'operazione di sabotaggio diffuso. Quanto riportato è in realtà solo la punta dell'iceberg, visto che al momento mancano maggiori dettagli e, come spesso accade con le pubblicazioni di WikiLeaks, molto probabilmente nei prossimi giorni se ne saprà di più.

Un terremoto causato da Julian Assange e dal suo staff che potrebbe quindi riguardare anche l'aspetto informatico-spionistico oltre che quello diplomatico, sul quale in queste ore si stanno soffermando i principali giornali di tutto il mondo.

Via | Venturebeat.com

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO