L'Unione Europea si prepara alla banda larga satellitare con Hylas-1

Ariane 5Questa notte è stato lanciato il razzo Ariane 5 che ha portato con sé nello spazio Hylas-1: si tratta di un progetto dedicato alla banda larga. Hylas-1 è un satellite che provvederà alla distribuzione di connettività a 2Mbps in tutto il continente europeo. Ariane 5 è partito da una stazione aerospaziale situata nella Guinea francese nella tarda serata di ieri. È un'iniziativa dell'European Astronomical Society (EAS) destinata ad abbattere il digital divide nell'UE. Le connessioni via satellite non sono una novità assoluta: pure nel nostro Paese hanno avuto un limitato successo come alternativa a linee ISDN e xDSL.

Il posizionamento di Hylas-1 è legato a un'asta che ha già garantito 50.000 connessioni alla società britannica HughesNet. Nonostante il progresso della tecnologia le ADSL satellitari hanno un costo di quattro volte superiore a quello delle attuali ADSL telefoniche e presentano molti problemi di utilizzo. Ad esempio, il periodo di latenza delle connessioni è tale da rendere pressoché inutilizzabili i servizi per giocare su internet in multiplayer e persino il VoIP è sconsigliato. Non è un caso che i servizi a banda larga satellitare in Italia si appoggiassero comunque alle linee tradizionali. Allora che senso ha Hylas-1?

È presto detto. Hylas-1 non mira a sostituire le connessioni ADSL dei Paesi occidentali: piuttosto, vuole sostituire le dial-up a 28Kbps e 56Kbps (come le ISDN a 128Kbps) che ancora sono sfruttate nell'europa orientale e centro-meridionale. Probabilmente HugesNet utilizzerà i lotti acquistati per rivenderli a terzi, oppure in parallelo ad altri satelliti. È escluso che i servizi proposti da Hylas-1 siano appetibili per l'Italia e la stessa Gran Bretagna. Ha più senso che la connettività sia distribuita tra Turchia, ex-Jugoslavia e stati limitrofi. Il diritto alla banda larga per noi è differente e riguarda più il settore mobile.

Via | The Register

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: