IBM brevetta un software per prevedere catastrofi naturali

Un nuovo brevetto della IBM sarebbe in grado di registrare eventi sismici e prevederne lo sviluppo in tempi rapidissimi.

Come descritto su IBM Press Room, la tecnica sfrutta le caratteristiche degli accelerometri eletromeccanici (MEMS) installati sugli hard disk dei computer per registrare le vibrazioni della terra dovute ad eventi sismici. I dati vengono raccolti da un software che può essere installato su tutti i computer che possiedono la tecnologia adeguata (ormai diffusissima) per poi venir inviati immediatamente ad un server remoto che, incrociando le informazioni ricevute dalle varie fonti, può fornire in tempo reale non solo la descrizione dell'evento (potenza, localizzazione, orario del sisma, ...) ma addirittura fornire indicazioni precise sulla possibile evoluzione.

Sarebbe ad esempio possibile riuscire ad prevedere la formazione di uno tsunami ed suo percorso dall'analisi dei dati relativi all'evento sismico che lo provocherebbe. In uno scenario del genere le autorità locali sarebbero allertate immediatamente dal sistema di analisi e potrebbero essere presi provvedimenti d'emergenza (come una evacuazione) per mettere al sicuro vite umane.

L'inventore stesso, Bob Friedlander, descrive la sua creazione in un video su YouTube.

Operazioni del genere vengono attualmente effettuate mediante l'uso di reti di sismografi, strumenti che permettono ovviamente misure precisissime di ogni movimento tellurico. Ma i sismografi, purtroppo, possono essere dislocati solo in un numero estremamente ridotto di luoghi ed il loro numero è spesso scarso per poter ottenere una quantità di dati sufficiente per effettuare previsioni accurate ed immediate. L'enorme diffusione della tecnologia MEMS permetterebbe quindi di lavorare su una gigantesca mole di preziose informazioni.

I modi in cui l'informatica torna utile per la gestione degli eventi sismici sono ormai tantissimi (ricordiamo anche il Person Finder di Google per rintracciare i dispersi dopo il terremoto in Cile) e sicuramente questa invenzione di IBM merita l'attenzione dei geologi.

C'è da augurarsi che, nonostante il brevetto, un utilizzo etico di questa splendida idea possa prevalere su eventuali speculazioni.

Foto | Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 25 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO