Padre e figlio lanciano un iPhone nello spazio per vedere la curvatura della terra

Dopo otto mesi di studio, padre e figlio hanno lanciato il primo iPhone nello spazio. L'iPhone ha guidato la prima missione del Brooklyn Space Program, un progetto fatto da alcuni amici di "esplorazioni spaziali artigianali".

Per realizzare il loro progetto, registrare la curvatura della Terra, il gruppo ha incapsulato l'iPhone in un contenitore di polistirolo e l'ha agganciato a un sonda meteorologica artigianale. Il compito dell'iPhone era segnalare, via Gps, il tragitto percorso dallo "shuttlle" artigianale, mentre una telecamera si sarebbe occupata delle riprese.

Lanciato a Newburgh, sobborgo newyorkese, l'iPhone è salito a 100.000 piedi da terra prima che il pallone a cui era legato scoppiasse. Un paracadute ha attutito la caduta, iniziata a 150 miglia all'ora e terminata sui rami di un albero a 30 miglia di distanza dal punto di lancio, dopo aver sfidato venti a 160 miglia orarie e temperature di 60 gradi sotto lo zero.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: