Microsoft 365: il futuro di MS Office è nel Cloud Computing

Tempo di rivoluzione per il pacchetto Microsoft Office. Da Redmond arriva l'annuncio del nuovo pacchetto Office 365 che rappresenterebbe la nuova generazione di prodotti Microsoft basati sulle strutture Cloud Computing.

Office 365 renderà semplice la condivisione di documenti tra vari utilizzatori attraverso l'uso di un qualsiasi browser senza necessità di installare software aggiuntivi sui computer. La nuova suite sarà disponibile alle piccole aziende, con meno di 25 impiegati, al prezzo di $6 al mese. La Microsoft ha comunque pronte altre opzioni per differenti tipologie di clienti ed utilizzatori.

Tra i vantaggi per l'azienda che si intravedono con una soluzione del genere ci sono di sicuro la possibilità di aggiornare i prodotti ogni volta che se ne presenta il bisogno ed il controllo più semplice sui tentativi di contraffazione delle licenze. Gli utenti potranno avere invece i loro documenti a disposizione da ogni luogo del mondo coperto da internet e non dovranno preoccuparsi particolarmente dell'hardware che si troveranno ad utilizzare.
Vedremo come se la cava Microsoft nell'affrontare la paura che gli utenti hanno nei confronti del Cloud Computing, specialmente quando sono coinvolti documenti contenenti dati sensibili e riservati. Novità anche nella forma di pagamento che diventa mensile e non una tantum come era stato fin'ora per i pacchetti desktop.

Perchè gli utenti dovrebbero scegliere Microsoft 365 invece di optare per una soluzione alternativa e gratuita come quella che già offre GoogleDocs? Sembra chiaro che Microsoft stia puntando ad attirare la scelta sui suoi prodotti grazie alla fama di cui già gode nell'ambito dei prodotti orientati alla produttività. Ci sarà dunque da aspettarsi una sfida interessante. Da parte mia è forte la curiosità di vedere cosa sceglieranno le Pubbliche Amministrazioni e le grandi aziende per i loro uffici. Ma la risposta potrebbe essere dettata ancora una volta più da questioni di mercato che da scelte di natura tecnica.

Via | The New York Times

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: