Digg cerca di contenere il disastro: un nuovo assetto e un passo indietro

DigginsteinL'«asso nella manica» auspicato nel recensire l'anteprima di Digg v4 non è arrivato. Anzi, la piattaforma di social bookmarking ha avuto un crollo di popolarità che gli sviluppatori certo non si aspettavano. Un disastro che ha avuto delle conseguenze: Digg ha un nuovo CEO, Matt Williams, che si è affrettato a chiedere scusa per gli errori commessi nel redesign del servizio e ha lanciato un sondaggio pubblico.

In attesa di ricevere un feedback dagli utenti (almeno, quelli che non sono già passati a reddit), Digg ha predisposto il ritorno di alcune funzioni apprezzate nella versione precedente. Tra queste il pulsante bury, che permette di "seppellire" le news che non interessassero. Non è tutto, perché Williams ha annunciato una revisione che lascia pensare a un completo restyling di Digg. Un deciso passo indietro.

Forse, anziché aspettare che si manifestasse una crisi di questa entità, i responsabili di Digg avrebbero potuto pensare d'interpellare gli utenti durante l'anteprima. La fretta con cui è stata effettuata la transizione alla nuova piattaforma non ha giovato all'immagine di Digg e potrebbe essere tardi per recuperare. È positivo che l'azienda si sia posta il problema e non si ostini a proporre un'interfaccia sgradita.

Immagine | Tyson Rosage

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: