Google e le auto che si guidano da sole

Metti che un bel giorno sei a fare una bella scampagnata tra Los Angeles e San Francisco e ti ritrovi una Toyota Prius davanti con un cilindro sul tetto: capisci che deve trattarsi di qualche diavoleria di Google e metti i video che hai girato su Internet. Dopo mesi vieni invece a sapere che si tratta di auto senza conducente. È quanto successo agli autori dei filmati che trovate in questa stessa pagina, dopo aver visto il post sopra linkato dal blog ufficiale di Google.

Le auto auto-guidate (perdonate il gioco di parole) sono a quanto pare in giro dallo scorso mese di novembre e hanno coperto già la bellezza di 140.000 miglia, equipaggiate di videocamere, sensori radar e un laser in grado di rilevare altri mezzi all'interno del traffico, "navigato" usando le mappe collezionate dalle automobili tradizionali di Google.

Secondo quanto riporta il New York Times la guida in realtà sarebbe sempre controllabile dal passeggero anche nel sedile posteriore, ed è questo il motivo per il quale il California Department of Motor Vehicles ha permesso a Google di far viaggiare questa edizione speciale della Prius in completa legalità, anche se comprensibilmente in modo furtivo come documenta la frenata dell'auto nel momento in cui i suoi passeggeri si accorgono di essere ripresi.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: