Terremoto in Nepal, Facebook e Google aiutano a trovare i superstiti

Google e Facebook offrono alcuni strumenti per dare e ricevere informazioni sui superstiti del terribile terremoto in Nepal.

INDIA-NEPAL-QUAKE

Il devastante terremoto in Nepal ha causato una vera e propria tragedia: almeno 2.000 le vittime secondo gli ultimi aggiornamenti, che continuano ad arrivare nonostante le ovvie difficoltà di comunicazione con le altre aree del mondo.

Anche le ricerche di eventuali superstiti vanno ancora avanti, a distanza di ore dalla terribile scossa: come successo altre volte, anche i servizi via Internet stanno offrendo il loro contributo, attraverso strumenti studiati appositamente per le emergenze. Facebook ha per esempio attivato la sua funzionalità Safety Check, per permettere ai propri iscritti di far sapere ai propri contatti se ci si trovava nell'area nel momento del terremoto e se si sta bene.

Un'altra via di comunicazione viene offerta da Google, con il suo Person Finder: funzionamento più o meno simile, da usare se si è alla ricerca di qualcuno o se si hanno informazioni su altre persone che avrebbero potuto essere coinvolte dalla tragedia. Ricordiamo che la magnitudo registrata nel terremoto in Nepal è stata pari a 7.9, con epicentro a circa 35 km a est di Lamjung: la scossa è stata percepita in tutta la regione del Nepal.

Una nuova scossa di magnitudo 6.7 è stata registrata in queste ore.

Via | Engadget.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail