Microsoft dimostra LightSpace dalla ricerca di Skinput e Sphere

LightSpace Projection

Microsoft ha ottenuto nuovi risultati dalla ricerca sul surface computing, la tecnologia alla base dell'omonimo progetto Surface, Sphere e Skinput. Se il dispositivo concepito nel 2007 non ha mai convinto e il monitor del 2008 non ha neppure raggiunto il mercato, LightSpace (questo il nome in codice della ricerca) ha consentito la produzione del Kinect per XBOX.

Nel marzo di quest'anno Chris Harrison aveva cominciato a dimostrare le potenzialità di Skinput, un progetto di biotecnologia che avrebbe portato Surface sulla pelle dell'uomo. Riassumendo le esperienze degli ultimi anni, la ricerca di Microsoft ha raggiunto una maturità tale da poter presentare LightSpace al pubblico. In realtà il video ha un che di grottesco.

La registrazione della LightSpace TechFest 2010 mostra un complesso dispositivo di input/output composto da varie telecamere e altrettanti proiettori. Tutto per giocare a passarsi dei fasci di luce con le mani. L'hardware impiegato è decisamente ingombrante e l'utilità dei risultati è da dimostrare: non si tratta certo di un prodotto alla portata dei consumatori.

Via | ZDNet

  • shares
  • Mail