Twitter testerà uno strumento per dare la caccia ai tweet dei troll

A quanto pare Twitter testerà a breve un tool per dare la caccia ai tweet dei troll: basta abusi e minacce sul social network.

Twitter troll

Twitter - Piccole novità in arrivo sul social network cinguettante. Twitter sta testando un nuovo strumento per dare la caccia ai tweet postati dai troll. Twitter è ben consapevole del fatto che la piattaforma è un terreno fertile per le molestie online e sta lavorando in fretta per cercare di bloccare il problema, ma ha bisogno di nuovi strumenti per combattere contro gli abusi online. Ecco dunque che Twitter ha annunciato di nuovo tre tattiche per cercare di combattere quello che in inglese viene definito come troll tweeting. Andiamo a vederle una per una.

Twitter: nuovo tool per fare la caccia ai troll

In primo luogo Twitter ha ampliato la sua definizione di minaccia in modo da coprire tutti i tipi di tweet che possono essere considerati un abuso, una molestia o una minaccia. Poi Twitter ha modificato la politica relativa al blocco degli account minacciosi. Infine, qui le cose si fanno divertenti, ecco che Twitter ha annunciato una specie di strumento dedicato alla caccia ai troll.

Pare che i test siano già iniziati e che il roll-out sia in corso per diversi utenti. A dire il vero Twitter ha annunciato questo tool in termini assai vaghi, probabilmente deve definire meglio lo strumento. In pratica lo strumento in questione serve per identificare i tweet sospetti e limitare la loro diffusione. Questa funzione terrò conto di una vasta gamma di segnali correlati spesso con questi tweet, fra cui l'età dell'account e la somiglianza del tweet con altri contenuti analoghi che il team di sicurezza ha ritenuto opportuno considerare come una minaccia.

Questo strumento non influenzerà la capacità di vedere i contenuti degli account che avete esplicitamente cercato o che seguite, ma è stato studiato per aiutare a limitare i danni potenziali dei contenuti offensivi. E non terrà conto del fatto che i contenuti pubblicati siano controversi o impopolari.

Qualcuno però giudica strano questo tool: si tratta di un sistema automatizzato, quindi non ci sono moderatori. Cosa succede dunque se un tweet innocente viene segnalato? Quindi in pratica si tratta di un algoritmo sperimentale dedicato alla previsione dei tweet abusivi, quindi più difficili da scovare, ma non ostacola in nessun modo i troll che nascondono i propri tweet. Voi dite che questo sistema funzionerà o sarà l'ennesimo buco nell'acqua?

Via | Gizmodo.com

Foto | bluespete

  • shares
  • +1
  • Mail