Cuil/Cpedia: i progetti degli ex-dipendenti di Google sono falliti

Cuil/Cpedia FailLe ambizioni degli ex-dipendenti di Google erano troppo elevate. Nel 2008 un gruppo di sviluppatori in polemica con Mountain View aveva lasciato il motore di ricerca per lanciare Cuil, un search engine che avrebbe dovuto surclassare Google. Nell'aprile di quest'anno, gli stessi avevano cambiato rotta con Cpedia: sarebbe dovuta essere un'enciclopedia interattiva. Oggi entrambi risultano irraggiungibili.

È stata profetica l'immagine (che potete vedere qui a lato) utilizzata da GigaOM per descrivere la nascita di Cpedia. Neppure cinque mesi e, senza che fosse stato pubblicato alcunché, il progetto ha già chiuso i battenti. Altre fonti confermano l'irreperibilità dei responsabili agli uffici di Cuil. Avere successo sul web non è facile e spesso grandi proclami si traducono in altrettanto grandi fallimenti.

Difficile che qualcuno ne sentirà la mancanza. Cuil non è mai decollato e Cpedia non ha raggiunto neppure l'inaugurazione ufficiale. È poco realistico che i domini si trovino in manutenzione per preparare qualcosa di nuovo. Più probabilmente, gli sviluppatori hanno deciso di abbandonare la nave che stava affondando. L'augurio è che trovino presto la propria strada, senza sfidare il colosso di Google.

Foto | Alexis Cordova

  • shares
  • +1
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: