Fitcoin, la criptovaluta che guadagni con l'allenamento (davvero!)

FitCoin, tu fai fatica e in cambio guadagni danaro impegnandoti nell'allenamento.

Il FitCoin è una criptovaluta, ovverosia una forma di moneta informatica come i molto più famoso bitcoin, ma è decisamente più originale. Mentre bitcoin e altro denaro virtuale della stessa specie si estraggono da un algoritmo crittografato sfruttando degli hardware e software definiti “miner”, i FitCoin si ottengono facendo sport. Gli allenamenti oggi si possono tracciare pedissequamente grazie ai fitness tracker, e la giovane startup di Austin, Texas, che ha inventato i FitCoin hanno studiato la valuta per integrarsi bene con molti di questi gadget, oggi popolarissimi.

I FitCoin sono compatibili con Mio, Atlas e Jawbone, e siamo sicuri che il successo potrebbe indurre altri produttori a salire sul carrozzone - sempre se questo successo ci fosse. Le criptovalute hanno superato la fase in cui sono “di moda” e per mantenere elevato l’interesse del pubblico oltre che di qualche maniaco ci vuole molta fortuna e dedizione.

I FitCoin si estraggono insomma dall’infinita miniera della fatica, del sudore e delle ripetizioni. Una app consente di unirsi a questo gioco, e tenendo traccia dei nostri progressi, comunicherà al nostro device il quantitativo di potere di calcolo da assegnare al vero e proprio mining, che avviene in background. Questo vuol dire che il nostro impegno è direttamente proporzionale a quello che ci metterà poi l’algoritmo a estrarre i soldi informatici!

Il valore dei FitCoin, prevedibilmente, non è stratosferico, ma potrebbe essere sufficiente a consentirvi di bere un caffè dopo una bella sessione di esercizio. Per darvi un’idea, 40 secondi di tapis roulant per la corsa ci garantiscono circa 5 centesimi di dollaro. Se volete diventare ricchi con lo sport, i FitCoin non sono la strada giusta.

Per il momento stiamo comunque parlando di poco più di una beta. Quando e se i FitCoin diventeranno “reali”, per quanto possano essere reali le criptovalute, ne riparleremo. Fino ad allora l’unico premio per le vostre fatiche atletiche saranno la salute e un corpo statuario - scusate se è poco.

  • shares
  • +1
  • Mail