Aiuta anche tu la NASA a individuare gli asteroidi grazie ad un'app

Planetary Resources vuole asteroidi da sfruttare per i minerali, la NASA li vuole studiare: l'utente potrà aiutarli guardando le immagini, se qualcuno sarà così bravo da crearci un "gioco" attorno.

asteroid

Ve lo ricordate Armageddon, quel film in cui un eroico asteroide si sacrificava per liberare il modo da Bruce Willis? Ora potete mettere i bastoni tra le ruote di questi nobili sassi assieme alla NASA, che ha unito le forze con Planetary Resources per un piano a lungo termine di analisi fotografica a ciclo continuo del nostro “vicinato”. L’idea è stata battezzata Grand Asteroid Challenge, e il risultato finale sarà un algoritmo che sia bravo come gli esseri umani a individuare un asteroide sconosciuto, ma ci saranno molte tappe da raggiungere prima di inventarlo. Quella per noi più interessante, sarebbe una app che trasforma questa “caccia al sasso” in un gioco per i navigatori - e che per adesso è un algoritmo che aiuta gli astronomi dilettanti ad analizzare le proprie foto per individuare gli asteroidi.

L'algoritmo è ancora un po' da "fanatici". Idealmente quando scaricherete una sua versione futura, potrete partecipare anche voi al tracciamento di questi corpi celesti, i più comuni del Sistema Solare, come se fosse un semplice gioco. Arrivare a questo sembra difficile, al momento, perchè l’unica maniera per trovarli è controllare le immagini del cielo e notare se una stella si è mossa. Confrontandola con le posizioni dei corpi celesti conosciuti, sarà possibile decidere che si tratta di un asteroide, e controllandone la natura, si potranno anche eliminare i falsi positivi, come la polvere sulla lente del telescopio che ha scattato la foto.

Qui sta tutto il problema, al momento è necessario un coder per riassumere tutte queste problematiche e fornire all’utente medio una maniera per dare il proprio contributo.

Al momento il servizio è ancora ai suoi primordi, e la NASA cerca grazie al potere del crowdsourcing qualcuno in grado di rendere un gioco questa caccia all’asteroide, un po’ come ha fatto Zooniverse con il riconoscimento delle galassie.

La NASA e le altre agenzie spaziali sono davvero interessate a mappare i nostri asteroidi più vicini, specie se risultano pericolosi per la vita sulla Terra. Il partner Planetary Resources, invece, è desideroso di mettere le mani su un asteroide che risponda ai suoi requisiti, per sperimentare il modo di “parcheggiarlo” in orbita lunare e studiare il metodo migliore per estrarre i suoi minerali.

Foto | CC Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail