Twitter lancia Periscope: ecco come funziona

Il social network dei 140 caratteri si porta a casa la startup Periscope e lancia l'applicazione a tempo record. Ecco come funziona.

Periscope

Dopo l’acquisizione di Periscope, confermata poche settimane fa, Twitter non ha perso e in queste ore ha lanciato ufficialmente l’applicazione che porta lo stesso nome della startup entrata nella famiglia del social network.

Periscope, a dir la verità, era già quasi pronta per essere rilasciata, disponibile in versione beta ormai da qualche mese, e l’acquisizione da parte di Twitter non ha fatto altro che velocizzare il processo di perfezionamento.

E così, come successo con Vine, ecco che Periscope ha fatto la propria comparsa in App Store, disponibile al momento soltanto per i dispositivi iOS. Si tratta a tutti gli effetti di un’app indipendente, che si appoggia a Twitter soltanto per il login.

Il suo funzionamento è estremamente semplice: chiunque può far partire un livestreaming dal proprio dispositivo e sperare di creare qualcosa di così interessante da attirare pubblico. Gli spettatori possono commentare in tempo reale e interagire.

Al pari di quanto accade su Twitter, gli utenti possono seguire altri utenti e farsi seguire, tra follower e following che, almeno per ora, non si legano al social network dei 140 caratteri.

Ora come ora, col servizio appena lanciato, di contenuti interessanti è difficile trovarne: decine di test, decina di prove tra utenti che fanno colazione e si lanciano in sproloqui di scarso interesse. Le potenzialità, però, ci sono.

Twitter punta al livestreaming e acquisisce la startup Periscope

periscope twitter

Nel futuro di Twitter ci sarà anche il livestreaming. L’azienda ha confermato di aver acquisito la startup Periscope, sviluppatrice dell’omonima app per il livestreaming per smartphone e tablet.

Twitter in questo caso ha giocato davvero d’anticipo: l’applicazione non è ancora stata rilasciata al pubblico, ma è evidente che il social network ne ha subito capito le potenzialità. Da quanto si apprende, l’app permette agli utenti di visualizzare da mobile contenuti in livestreaming o segmenti video registrati di recente.

L’annuncio è stato dato da entrambi le parti coinvolte:



Al momento non è chiaro in che modo Periscope sarà integrato in Twitter, ma è evidente che si tratta di una mossa importante per il social network dei 140 caratteri, intenzionato a slegarsi dalla semplice comunicazione testuale e diventare una piattaforma di comunicazione a 360 gradi, come dimostra anche la recente introduzione della possibilità di registrare video direttamente dall’app.

Quello che al momento sembra certo è che l’applicazione di Periscope godrà anche di vita propria. L’azienda ha confermato che la versione beta sarà lentamente resa disponibile agli utenti che si iscriveranno attraverso il sito ufficiale del progetto.

Via | DT

  • shares
  • +1
  • Mail