Muore Leonard Nimoy, l'addio del web e il commovente tweet finale

Alla morte di Leonard Nimoy, inizialmente famoso per il suo ruolo di Spock, ma vera e propria icona per i geek, il web è rimasto particolarmete commosso, quasi incredulo. E il suo tweet finale è forse il più bello mai pubblicato sulla piattaforma.

leonard-nimoy-morte

Leonard Nimoy se n’è andato, si è spento all’età di 83 anni per un male incurabile. Per me come per tanti altri cresciuti prima e dopo, Nimoy alla fine ERA Star Trek - non me ne voglia William Shatner, ma il suo personaggio, il Capitano Kirk, era fondamentalmente una pagina vuota, senza una storia e senza vere caratteristiche. Era lì perché lo spettatore si potesse immaginare. Facciamo un giochino: immaginiamo una cena tra Neo di Matrix e il Capitano Kirk - o Luke Skywalker, o con quasi qualsiasi altro protagonista di questo tipo. Che cosa si direbbero? Non ci viene in mente molto. Mettiamo invece Spock a tavola con Morpheus - o Yoda, o Hermione Granger. Le cose cambiano. Quella sarebbe certamente una cena più interessante!

Leonard Nimoy, in questo, non era tanto diverso dal suo personaggio. Era una persona dannatamente interessante, con un rapporto molto conflittuale con il suo primo grande ruolo di successo. Uno rapporto di amore-odio che poi avrebbe appianato. E come non commuoversi alle dediche che gli ha lasciato il “collega” della Flotta Stellare George Takei, un altro beniamino della Grande Rete.

E la rete ha offerto tutto il proprio cordoglio a Leonard Nimoy. Facebook è letteralmente piastrellato di dediche, Twitter esplode di lacrime informatiche, non virtuali ma reali. Persino quelli che sappiamo che prima o poi arriveranno, le persone che si professano sempre stufe del cordoglio informatico, i cinici, quelli stanno ancora zitti.

E poi Leonard Nimoy è stata una presenza costante per i geek, per gli amanti della fantascienza di tutte le età. Da Star Trek, ai film di Star Trek, fino a Fringe - persino nel reboot di J. J. Abrams. Ha avuto un impatto emotivo, e il mondo lo saluta- e oggi che si può, si usano i social network. Dopo tutto l’ha fatto anche lui. Ci ha detto ciao con quello che ritengo il tweet più bello che ho mai letto.


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail