Twitter: tre servizi per cancellare i vecchi tweet (e preservare la nostra privacy)

Twitter come Snapchat? Perchè no! A cosa serve preservare tweet di quattro anni fa quando vogliamo che il social network sia rilevante adesso. Soprattutto se quello che diciamo potrebbe essere usato contro di noi per sempre.

Twitter, servizi che cancellano automaticamente i vecchi tweet

Twitter può essere un ottimo servizio per comunicare con il prossimo a tutte le età, ma ha un certo quantitativo di problemi. Prima di tutto, noi esseri umani siamo tutt’altro che perfetti. Anche il miglior individuo twitta cretinate quando ha un momento no, e se questa persona dovesse avere una qualsiasi rilevanza pubblica o professionale, la cosa è più che sufficiente a scatenare un putiferio e - non sto scherzando - a rovinargli la vita.

Per questa ragione l’idea di eliminare per sicurezza tutti i tweet anteriori ad una certa data risulta sensata. In questa maniera i nostri messaggi restano rilevanti in un determinato momento, e allo stesso tempo nessuno può tornare indietro a fare “dossieraggio” sulla nostra timeline, esponendo vecchie immagini o momenti di miopia comunicativa.

Il problema della permanenza dei dati


Che si tratti di dissenso popolare (la giustizia su Internet è sommaria, e assomiglia di più a un insensato linciaggio tribale), oppure di ripercussioni professionali (perdere il lavoro, essere scartati a una selezione) o dell’opera di un gruppo di troll dediti al doxing, allo stalkering e alle minacce personali, ci si può davvero ritrovare in una pessima situazione per colpa di una vecchia foto, di un tweet fatto a 17 anni o per una battuta cinica.

Twitter ci dovrebbe permettere di dire tutto quello che pensiamo, ma allo stesso tempo ci penalizza immortalando queste cose per sempre. A me capita di cambiare idea, di cambiare io stesso e di evolvere le mie opinioni come qualsiasi altro essere umano.

La soluzione


Il processo di cancellazione dei vecchi tweet è un po’ impegnativo. Specie se si parlano di masse di Tweet - magari tutti quelli che avete scritto prima dell’esame di maturità e nei primi due anni di università, diciamo.

Fortunatamente esistono dei servizi che automatizzano l’operazione. Badate bene: non si tratta di un’operazione rapida, se avete da fronteggiare anni di archivi ci potrebbe volere parecchio tempo.

  • TweetDelete è il più popolare, usato da milioni di persone - e non crediamo siano tutti maniaci della privacy.
  • Tweet Deleter: con qualche opzione in più, sembra un servizio super completo e potente. Potete settare intervalli di cancellazione automatica e anche analizzare il vostro archivio dei tweet per cercare proprio i contenuti che non volete vedere mai più.
  • TwitWipe è un servizio molto facile, ma non gestisce gli archivi altrettanto bene dei precedenti. Funziona e fa il suo dovere, ma a mio parere non meglio dei due precedenti.

Foto | CC Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail