Spotify: Drake batte il suo vecchio record grazie al nuovo album If You're Reading This It's Too Late

Drake colpisce ancora: il rapper batte il suo vecchio record su Spotify grazie al suo nuovo album If You're Reading This It's Too Late.

Spotify - Grandi soddisfazione per il rapper Drake, almeno per quanto riguarda Spotify: pare che il suo nuovo album dal titolo If You're Reading This It's Too Late abbia battuto il vecchio record del cantante sul social network. Almeno, per il momento si parla del record americano: parlando di musica in streaming su Spotify, in soli tre giorni siamo arrivati a 17.3 milioni, battendo nettamente il record precedente del suo album Nothing Was The Same che si era attestato a 15.8 milioni (il conteggio è sempre riferito alla prima settimana di uscita dell'album). Quindi successo per tutti, sia per Drake che per Spotify, che più contatti ha e meglio è.

Spotify: successo per l'ultimo album di Drake, If You're Reading This It's Too Late


Drake rapper

Pensate che solamente a San Valentino l'album è stato ascoltato sullo Spotify statunitense qualcosa come 6.8 milioni di volte e questo anche considerando che l'album è anni luce distante dalle canzoni d'amore... il che mi fa venire in mente che il Festival di Sanremo con tutte le sue canzoni basate solamente sull' "ammmore" (volutamente con tre "m") dovrebbe prendere esempio.

Probabilmente anche il fatto che l'album sia stato lanciato del tutto a sorpresa ha contribuito a genere questo successo: Drake aveva linkato il suo nuovo album If You're Reading This It's Too Late (un titolo un filino inquietante, non trovate?) su Twitter, annunciando un progetto costituito da diciassette canzoni, alcune in collaborazione con Lil Wayne, Travi$ Scott e PartyNextDoor. Poi l'album era stato proposto su Spotify, SoundCloud e anche su iTunes, qui al costo di 12.99 dollari.

Ebbene, su Spotify l'album ha sfondato e ci sono anche dei retroscena interessanti. Infatti il fatto di aver rilasciato l'album If You're Reading This It's Too Late anche su iTunes è stato visto da qualcuno come una sorta di manovra neanche tanto occulta per uscire dal suo contratto con la Cash Money Records: nessuno sa se sia vero o meno, però è indubbio che la tattica stia funzionando, secondo Billboard nella prima settimana l'album ha collezionato 500.000 copie vendute, non male, vero?

Via | The Verge

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail