Twitter, il CEO Dick Costolo ammette le lacune nella gestione dei troll

Dick Costolo si prende piena responsabilità dei problemi di Twitter nel gestire i troll.

US-SOCIAL MEDIA-COSTOLO

Quella tra Twitter e i troll è una lotta che va avanti ormai da tempo, con il social network in grado solo relativamente di arginare gli insulti rivolti ai suoi utenti. Persone che spesso corrispondono a celebrità del mondo reale, prese di mira da hater di ogni tipo e portate per questo motivo anche in casi estremi a lasciare il social network.

The Verge riporta oggi i dettagli di un messaggio interno a Twitter, inviato da Dick Costolo in persona: al suo interno, il CEO si assume tutte le colpe dell'insuccesso della piattaforma nel gestire i troll, ammettendolo chiaramente:

"Facciamo schifo nel gestire abusi e troll sulla piattaforma e abbiamo fatto schifo nel farlo per anni. Non è un segreto e il resto del mondo ne parla ogni giorno. Perdiamo utenti importanti su utenti importanti nel non risolvere problemi semplici di trolling che essi affrontano ogni giorno.

Francamente mi vergogno di quanto male abbiamo gestito questo problema durante il mio mandato come CEO. È assurdo. Non ci sono scuse. Mi prendo tutta la responsabilità per non essere stati più aggressivi su questo fronte. Non è colpa di nessun altro se non mia, ed è imbarazzante."

Secondo quanto riportato, i commenti di Costolo sarebbero arrivati in risposta a una serie di domande su un forum interno a Twitter, riguardanti il problema di Lindy West, obiettivo frequente dei troll. Ma l'elenco di persone prese di mira da insulti è enorme: una di queste, Anita Sarkeesian è stata protagonista del triste "Gamergate" e ha raccolto in un tumblr appena una settimana di ingiurie ricevute a gennaio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail